News  




22 marzo - GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA PAPA FRANCESCO IN PRIMA FILA PER RILANCIARE IL FUTURO DELL'ACQUA

 

In occasione del prossimo 22 marzoGiornata Mondiale dell'Acqua, Circle of Blue e Club of Rome lanceranno in Vaticano l'evento Watershed, primo di una serie di attività programmate per i prossimi cinque anni sul tema dell'acqua. Watershed inizierà subito dopo l'Udienza Papale delle ore 10.30. Il Centro Internazionale Civiltà dell'Acqua Onlus partecipa in qualità di speaker a questo evento di portata mondiale in Vaticano. 

Watershed è composta da tre azioni fondamentali:

  • Convocazione di uomini e donne portatori d'interesse rispetto alla crisi idrica globale, che si terrà subito dopo l'Udienza Papale;
  • Partecipazione globale da parte del pubblico, con condivisione delle storie sul valore dell'acqua e trasmissione in diretta di eventi e attività svolte;
  • Workshop con esperti provenienti da tutto il Mondo, che riunisce differenti prospettive e obiettivi in materia di problematiche attinenti l'acqua.
Viviamo ormai in un mondo in cui i rischi sono diventati realtà. Il World Economic Forum Risk ha evidenziato come i problemi inerenti l'acqua, in particolare l'accesso all'acqua potabile o il suo utilizzo insostenibile, siano tra le più grandi minacce globali per il futuro.
Watershed, pertanto, avvierà uno straordinario scambio di idee, di condivisione di esperienze e di soluzioni intraprese o da realizzare rispetto alla preziosa risorsa idrica.

Data l'unicità dell'evento, Watershed sarà trasmessa in streaming subito dopo l'Udienza Papale in Piazza San Pietro alle ore 10.30

SCARICA QUI LA LOCANDINA DELL'EVENTO




Workshop Nuove opportunità per un ambiente migliore: Fiumi minori e canali storici

Incontro pubblico con la comunità del Basso Bacchiglione
Venerdì 3 Febbraio
Ore 20.30
Pontelongo, Villa Foscarini-Erizzo, via Roma n. 271

Workshop dedicato alle comunità rivierasche del Basso Bacchiglione. Il Bacchiglione è stato individuato e censito come uno dei casi studio più rilevanti all'interno del progetto europeo EU.WAT.HER (European Waterways Heritage, lead partner: Università Ca’ Foscari di Venezia). Un nuovo metodo partecipativo non solo per elaborare strategie comuni volte a rilanciare le vocazioni ricreative e sportive legate all'antica navigazione fluviale ma anche per produrre nuove App sul turismo sostenibile.

Le istituzioni, le associazioni, i cittadini sensibili all'argomento sono tutti invitati allo workshop dedicato alla comunità rivierasca del Canale Battaglia e del Canale Bisatto.

Interventi di:
Francesco Vallerani (Università Ca’ Foscari - Responsabile Progetto EuWatHer)
Francesco Visentin (Università Ca’ Foscari - Progetto EuWatHer)
Eriberto Eulisse (Project Manager EuWatHer)
Fiorella Canova (Sindaco del Comune di Pontelongo)
Edoardo Battisti (Assessore del Comune di Pontelongo)

Seguiranno una discussione aperta, domande e distribuzione di questionari per il coinvolgimento della comunità locale.

SCARICA L'INVITO

Chi volesse partecipare, può confermare la propria presenza a comunicazione@civiltacqua.org 





Global Network of Water Museums

TOWARDS A GLOBAL NETWORK OF WATER MUSEUM

Dal 2 al 4 Maggio a Venezia si terrà un workshop internazionale organizzato dall'International Hydrological Programme dell'UNESCO con il supporto del Regional Bureau for Science and Culture in Europe e in collaborazione con il Centro internazionale Civiltà dell'Acqua Onlus. Il workshop è rivolto a consolidare il network dei Musei dell'Acqua nel mondo e contemporaneamente a facilitare la creazione di una rete formale, per aumentare il potenziale comunicativo e il loro impatto su responsabili politici, portatori d'interesse, ricercatori, educatori e sul pubblico in generale. L'obbiettivo delle tre giornate è quello di dare un ulteriore impulso e nuove prospettive a tutti i patrimoni di civiltà d'acqua, passati e presenti, aprendo la strada per un cambiamento di paradigma di tutti i nostri usi dell'acqua e per ricadute turistiche positive sui territori. Per ulteriori dettagli qui.
 




Centro Internazionale Civiltà dell'Acqua Onlus premiata alla World Canals Conference

L’Innovation Award della World Canals Conference premia la riscoperta

delle antiche idrovie della Serenissima


In occasione dell’ultima World Canals Conference, svoltasi in Scozia dal 19 al 23 settembre 2016, il prestigioso “Innovation Award” è stato conferito da Highlands and Islands Entreprise al progetto “Exploring Canals – Venice’s Waterways: the Historic Network” (“Esplorando le idrovie storiche dell’entroterra di Venezia”). Un progetto volto a riscoprire il patrimonio di “civiltà liquida” del Veneto e promuovere un ecoturismo sostenibile lungo le storiche idrovie interne della Serenissima, grazie a una serie di nuove App per Smartphone e Tablet.

Il “Premio Innovazione” della World Canals Conference, nata nel 1988 e organizzata quest’anno nella sua 29ma edizione da Scottish Canals, è volto a celebrare i progetti più innovativi sui canali navigabili a livello mondiale. Il progetto di riscoperta delle storiche idrovie dell’entroterra veneziano – pur essendo vie d’acqua meno note rispetto ai canali urbani di Venezia - raggiunge così uno storico riconoscimento internazionale.

Coordinato da Eriberto Eulisse, il progetto “Exploring Canals” è stato realizzato dal Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua Onlus in collaborazione con il gruppo di ricerca di geografi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Lo stesso gruppo che, con il prof. Francesco Vallerani, si è aggiudicato nel 2015 il prestigioso progetto europeo di ricerca European Waterways Heritage (finanziato dal programma Joint Programme Initiative), finalizzato a valorizzare e promuovere i patrimoni tangibili e intangibili collegati alle vie d’acqua navigabili “minori”.

Il progetto “Exploring Canals” consiste in quattro distinte App per Smartphone e Tablet realizzate in italiano e inglese fra il 2014 e il 2016 allo scopo di rivitalizzare e promuovere un ecoturismo sostenibile lungo le vie storiche navigabili della Serenissima attraverso una serie di nuovi itinerari in barca, in bici, a cavallo, a piedi e in kayak.

Dalla Laguna di Venezia ai Colli Euganei, dalle foci del Tagliamento al Delta del Po: riscoprire il senso di una civiltà secolare sviluppatasi lungo le arterie liquide che hanno fecondato città e campagne venete, alimentando floridi commerci e costruendo paesaggi acquatici unici e irripetibili. Da oggi è possibile farlo attraverso 4 nuove App per Smartphone e Tablet, grazie a 70 itinerari che conducono all’esplorazione di 280 luoghi di valore (patrimoni monumentali e paesaggistici) visitabili lungo le storiche idrovie della Serenissima. Tramite questi itinerari e patrimoni d’arte e natura emergono tutte le potenzialità turistiche e ricreative dell’entroterra veneto, grazie all’elevato valore estetico presente fra monumenti, fiumi, canali e “paesaggi culturali dell’acqua”.

Tutte le App del progetto “Exploring Canals” sono scaricabili gratuitamente su Smartphone e Tablet: (1) la App “Colli Euganei”, per riscoprire i paesaggi e i sapori dei Colli a partire dagli antichi canali medievali; (2) la App “Delta del Po”, per immergersi negli ambienti affascinanti e mutevoli del più grande fiume italiano; (3) la App “Tagliamento”, per conoscere il re dei fiumi alpini e i suoi impareggiabili colori nell’immediato entroterra di Bibione; e (4) la App “Bacchiglione”, per vivere l’esperienza del Veneto nascosto tra la città di Padova e la Saccisica lungo l’antica idrovia del Sale e dello Zucchero.

Il progetto, patrocinato dall’Ufficio Regionale dell’UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa (Venezia), è stato realizzato grazie ai contributi di: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo (App Colli Euganei e App Delta Po); VEGAL (GAL Veneto Orientale) e Comune di San Michele al Tagliamento (App Tagliamento) e Consorzio di Promozione Turistica di Padova e GAL Antico Dogado (App Bacchiglione). Lo sviluppo di tutte le App per la parte tecnica è stato curato da Mazzanti Publishers; le traduzione in inglese sono a opera della scozzese Moray McCarron.

Avviato nella sua fase sperimentale lungo il fiume Tagliamento, il progetto prevede ora il completamento dei canali storici della Serenissima con gli ultimi segmenti ancora mancanti: la Riviera del Brenta, la Litoranea Veneta e i principali segmenti fluviali attraversati da questa.


LINK UTILI:

https://www.scottishcanals.co.uk/news/inaugural-world-canals-awards-winners-announced/

http://www.bbc.com/news/uk-scotland-highlands-islands-37407883




Avviso Pubblico per l'individuazione di un Controllore di primo livello - Programmazione comunitaria 2014-2020.

Il Centro Civiltà dell'Acqua ha pubblicato un Avviso per la selezione di candidature di Controllori nell’ambito delle progettualità Interreg Central Europe.

Le manifestazioni d’interesse dovranno pervenire entro le ore 12,00 di venerdi 7 ottobre 2016.

Leggi l’Avviso

La Commissione Mista Stato Regione ha confermato la nomina del Controllore di primo livello selezionato dal Consiglio di Gestione del Centro Internazionale Civiltà dell'Acqua Onlus nella figura del Commercialista e Revisore unico Dottr Guido Terranova



Via San Benedetto 33 - 30037 Scorzè VE - TEL 041 5906897 - info@civiltacqua.org - P.I. 03547380265